Le linee di Telefono Azzurro

I fronti di intervento di Telefono Azzurro sono di due tipi: ascolto ed emergenza. I servizi di ascolto prevedono:
telefonoArticoli

  • 19696la linea telefonica 196.96, attiva gratuitamente 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. A questa linea rispondono operatori e volontari adeguatamente formati. Possono chiamare l’1.96.96 bambini e adolescenti che si sentono in pericolo o anche solo desiderosi di raccontare piccole e grandi difficoltà che si trovano a vivere, oppure adulti che intendono parlare di problemi che coinvolgono bambini e adolescenti.
  • la chat. “Chatta con Telefono Azzurro”, attiva per tutti coloro che si connettono dall’Italia. Bambini e adolescenti hanno la possibilità di chattare con gli operatori e i volontari esperti scegliendo di farlo in forma anonima o lasciando i propri dati (nome, cognome, indirizzo). Si accede alla chat dal sito www.azzurro.it, cliccando su “ch@tt@ con Telefono Azzurro!”.

Le linee di emergenza comprendono:

  • il servizio telefonico 114, accessibile da parte di chi vuole segnalare situazioni di emergenza riguardanti l’infanzia e l’adolescenza. Il servizio ha il compito di offrire assistenza psicologica e consulenza psico-pedagogica in situazioni di grave urgenza che possono nuocere allo sviluppo psico-fisico di bambini e adolescenti e di attivare la rete dei servizi del territorio utili a sostenere le vittime. È attivo in tutta Italia, tutti i giorni, a qualsiasi ora ed è gratuito.
  • il servizio 116.000, un numero unico europeo affidato in Italia al Ministero dell’Interno e gestito dal Telefono Azzurro, dedicato a chiunque voglia segnalare una situazione di scomparsa di un bambino o adolescente, italiano o straniero. Genitori e cittadini potranno aiutare i bambini a ritrovare la strada verso casa: componendo il numero 116000 in Italia così come in altri 22 Stati Membri dell’UE, è possibile, infatti, segnalare la scomparsa di un bambino o fornire informazioni utili al suo ritrovamento.

 

 

CONTRO IL BULLISMO NON SEI SOLO